Be Sociable, Share!

Ti piace la fotografia, anzi la ami. Non ti basta più essere un fotoamatore, vuoi fare il salto e vuoi iniziare a guadagnare con la fotografia. Tanti sono i sentieri da battere per lavorare, tutti ugualmente difficili: ritratto, still life. Ma c’è un settore particolarmente affascinante e battuto, la fotografia di matrimonio.

Hai deciso di iniziare proprio da qui, vuoi fotografare in un matrimonio: già immagini l’abito della sposa, il sorriso del padre che la accompagna all’altare. L’emozione dello sposo che un po’ impacciato aggiusta per l’ennesima volta il nodo della cravatta.

Stop. Frena con la fantasia. Queste visioni saranno piacevoli, sì, ma solo se seguirai precise regole e farai la giusta esperienza per padroneggiarle al meglio. Ecco quattro consigli per fotografare un matrimonio.

4 consigli fondamentali fotografo di matrimonio qualcosa di blu

La giusta attrezzatura adatta al tuo stile

Primo passo: comprare la macchina fotografica. Sì, vero. Ma non va bene qualsiasi cosa per fotografare in un matrimonio, hai bisogno di un’attrezzatura adatta a te.

Ci sono fotografi che prediligono i fissi, c’è chi invece preferisce la versatilità degli zoom.

Che tu scelga Canon o Nikon non importa (in ogni caso ti consiglio una reflex full frame). Ciò che conta per iniziare è avere un’ottica versatile come un 24-70mm. Poi con la pratica e l’esperienza saprai scegliere quali sono per te le ottiche fondamentali.

4 consigli fondamentali fotografo di matrimonio gemelli

Per fotografare in un matrimonio la luce è importante

Come non parlare della luce? Quando ti trovi alle prese con un matrimonio non puoi limitarti a guardare la scene più belle e fare click. Molte volte scoprirai che non è abbastanza.

Devi valutare quanta luce c’è sul soggetto, soprattutto rispetto allo sfondo, e chiederti che tipo di luce è: controluce, frontale o laterale? È troppo dura? L’esperienza ti darà gli strumenti adatti per risolvere ogni situazione e per spostare gli sposi se necessario.

Non dimenticare che in caso di scarsa illuminazione o se sei alla ricerca di effetti particolari c’è sempre il flash!

4 consigli fondamentali fotografo di matrimonio abbraccio sposi

Essere sempre attenti

Fotografare in un matrimonio non è soltanto scattare il bouquet o l’ingresso della sposa in chiesa. È molto importante essere sempre vigili, da un momento all’altro può succedere qualsiasi cosa, e tu devi essere pronto a scattare.

Non basta fotografare al meglio lo scambio degli anelli o l’uscita dalla chiesa. Se vuoi rendere gli sposi davvero felici, quell’abbraccio tra la sposa e suo fratello deve diventare uno scatto memorabile.

4 consigli fondamentali fotografo di matrimonio abbraccio amici sposi

Sapere quel che si vuole scattare

Fotografare in un matrimonio non significa presentarsi all’appuntamento e scattare quel che ne viene. Un buon professionista ha già in mente il tipo di servizio che andrà a realizzare: scatti di reportage (inserire link all’articolo quando pubblicato) ritratti, gruppi, figure intere, foto di ambiente.

Devi essere in grado di creare un racconto lungo centinaia di scatti. Quando gli sposi guarderanno le foto per scegliere quali di queste faranno parte degli album, dovranno avere la sensazione di leggere un racconto armonico, fatto di immagini ed emozioni. Non un mucchio di scatti alla rinfusa.

Fotografare un matrimonio: la tua opinione
Questi sono i quattro consigli per fotografare in un matrimonio. Ricorda che saprai padroneggiarli bene soltanto dopo aver fatto molta esperienza. Non ti senti ancora pronto?Il mio quinto consiglio è quello di affiancarti a un fotografo più esperto di te. Secondo te bastano queste regole o ce ne sono altre? Parliamone insieme nei commenti.

You may also like:

Be Sociable, Share!

Lascia il tuo commento!