Be Sociable, Share!

Hai coronato il tuo sogno e la tua professione di fotografo sta iniziando a dare i suoi frutti. per la precisione, ha imboccato la strada del wedding photographer. Ovvero il fotografo dei matrimoni, il professionista che trasforma un evento speciale in un ricordo da passare di generazione in generazione.

Questa è la fotografia dei grandi eventi nuziali: non una semplice cartolina da lasciare nell’album ma un pezzo di storia, una testimonianza che potrai sfogliare dopo anni e trovare sempre le stesse emozioni. Da questa descrizione è chiaro un dettaglio: non è facile diventare fotografo di matrimonio. Non è facile perché ci vuole passione, ci vuole tecnica, ci vuole dedizione. Metti questi elementi insieme e manca ancora qualcosa.

Manca la strumentazione

Non mi fraintendere, la qualità di una fotografia non è frutto solo della macchina. Altrimenti basterebbe spendere il massimo per ottenere risultati sempre migliori. Ma per fortuna non funziona così, non si può ridurre tutto alla qualità della strumentazione: l’abilità del professionista, la sua sensibilità e la sua capacità di interpretare un momento, è significativa. Anzi, decisiva.

Però la verità è semplice: una buona strumentazione può fare la differenza. i risultati si ottengono sempre grazie a una combinazione di elementi: le abilità individuali sono importanti, ma non bastano. Devi puntare anche su macchine adeguate agli scopi, e una serie di accessori che possono dare risultati inaspettati. Vuoi sapere qual è la toolbox ideale per un wedding photographer? Ecco cinque accessori che non devono mai mancare.

1.Macchina di riserva

Sai cosa succede se all’improvviso la macchina principale decide di abbandonarti sul più bello, ovvero quando stai per fotografare lo scambio degli anelli? Il matrimonio è fatto di momenti irripetibili, e tu devi esserci. Questo è il tuo compito, è il tuo lavoro. Non puoi bucare gli attimi decisivi che segnano la cerimonia e il ricevimento nuziale. Ecco, questo significa che non puoi permetterti di avere una macchina fuori uso: devi avere una macchina di riserva funzionante e non inferiore rispetto a quella che usi sempre. Solo così il tuo lavoro sarà al sicuro.

2.Cavalletto

A fine giornata avrai le braccia doloranti, quindi hai bisogno di un sostegno. il cavalletto è il miglior amico del fotografo di matrimoni anche perché spesso le cerimonie vanno avanti per ore e tu devi esser essere sempre pronto a immortalare il momento decisivo. Non puoi mancare il taglio della torta, giusto? ma non puoi neanche dimenticare le foto con i fuochi d’artificio: devi essere sempre reattivo.

Ecco, in questi casi il cavalletto può fare la differenza. Avere un accessorio simile con te vuol dire aumentare il peso della strumentazione, ma nei diversi cataloghi puoi trovare modelli leggeri e di dimensioni ridotte, magari costruiti con materiali speciali come il carbonio. La scelta è tua, ma il consiglio è questo: mai dimenticare il cavalletto.

3.Obiettivo per i dettagli

Ok, la borsa degli obiettivi è immensa: ci sono quelli per fotografare scene ampie con molte persone e quelli per immortalare scene a mezzo busto o di coppia. C’è un accessorio che non deve mancare nella tua strumentazione: l’obiettivo per catturare i dettagli. Perché cito questo? perché tra le tante soluzioni cito solo l’obiettivo per i dettagli?

Semplice: è indispensabile se vuoi trasformare il tuo servizio fotografico in una storia. Se vuoi narrare il matrimonio, e uscire dal solito meccanismo del fotografo che immortala un istante, devi puntare sui dettagli: gli anelli, una pettinatura, una sfumatura della preparazione a tavola.

4.Flash

Ci sono fotografi in grado di ottenere buoni risultati senza flash. Molto dipende anche dalla qualità della macchina, ma per non rischiare ti conviene fare affidamento al classico flash esterno. Da evitare le soluzioni con flash incorporato, ma anche un accessorio tipo softbox per diffondere la luce ed evitare l’effetto della luce diretta.

5.Memorie e batterie

Ovvero quello che manca sempre quando ne hai bisogno. Sembra un dettaglio, ma in realtà non ne hai mai abbastanza: non dimenticare mai una buona scorta di memorie e batterie per le tue macchine. Magari puoi inserire anche più caricabatterie per assicurarti sempre il massimo della disponibilità. Arrivare a metà matrimonio e scoprire che hai finito queste risorse è peggio di avere una macchina fotografica fuori uso.

Ecco, cinque accessori che non possono mancare. Un consiglio extra: usa due borse, una portatile e una che lasci in un angolo ben custodito del ristorante. In questo modo puoi avere sempre con te una parte della strumentazione. Ovviamente sono qui anche per ascoltare la tua opinione: qual è secondo te la strumentazione indispensabile per un fotografo da matrimonio?

You may also like:

Be Sociable, Share!

Lascia il tuo commento!