Be Sociable, Share!

Devi scegliere il velo da sposa. Sembrava un passaggio facile e veloce, vero? È stato più difficile selezionare l’auto per il matrimonio e le scarpe. In realtà, a questo accessorio deve essere dedicata la massima cura. Deve adattarsi al tuo fisico, all’acconciatura dei capelli e allo stile del matrimonio. Il velo può essere sobrio, oppure ricamato. Tutto dipende dal tuo abbigliamento per il grande giorno. Ricorda, questo oggetto arricchisce e completa l’abito da sposa.

Se hai un cuore romantico e sogni delle nozze da fiaba non puoi rinunciare a quest’articolo. A proposito di cerimonia da favola, pare proprio che sia ritornato di moda dopo il matrimonio di Kate e Wiliam di Inghilterra. Vedrai, quando il tuo futuro consorte solleverà il velo da sposa sarà un momento magico per te e tutti gli invitati.

Come scegliere il velo da sposa sposi abbracciati

Scegliere il velo da sposa: un po’ di storia

Il velo da sposa è un’usanza che risale ai tempi dei Romani. Serviva per proteggere l’innocenza delle spose dagli influssi maligni. Veniva tramandato da generazione in generazione come buon augurio per la vita coniugale. A una condizione: a regalare il velo doveva essere una donna sposata. In questo modo la futura moglie veniva protetta, avrebbe avuto un matrimonio felice come colei che le aveva donato l’accessorio.

Modelli di velo da sposa

Esistono diversi modelli “velati”: in tulle, ricamati, in pizzo Chantilly, ereditati dalla nonna o dalla mamma. Prima di sceglierli devi valutare la lunghezza che preferisci:

  • Velo corto: arriva fino alle spalle e finisce all’altezza del gomito.
  • Velo medio: copre tutta la schiena.
  • Velo lungo: secondo la tradizione deve sfiorare il pavimento. È il più romantico e formale. Questo accessorio è perfetto per le cerimonie solenni.

Come scegliere il velo da sposa preparazione

 

Ora vediamo i  modelli più indossati:

  • Velo all’americana: copre il viso della sposa fino all’altare. Dovrà essere lo sposo a sollevarlo al momento giusto. Questo modello è più corto davanti e lungo dietro.
  • Velo triangolare: se hai una personalità sbarazzina questo è il velo che fa per te: corto al gomito ed è formato da uno strato unico o doppio di tulle. Puoi appuntarlo sulla nuca con un pettinino.
  • Velo da “cattedrale”: ha un aspetto imponente, come hai intuito dal nome. È molto lungo e scenico, quasi regale. Per portare questo velo chiedi l’aiuto di damigelle e paggetti.
  • Velo a cascate: elegante e classico. Viene fissato sulla nuca e scende sulle spalle con un effetto a piramide.
  • Velo a scialle: questo tipo di velo impreziosisce il look della sposa e non copre l’abito. Si adatta a scollature generose e senza spalline. Poggia sulle spalle come una mantellina e prosegue lungo la schiena.
  • Velo da valzer: copre la sposa e termina all’altezza del pavimento. Ha un tessuto molto leggero, quindi non impedisce i movimenti.
  • Velo a cappella: è la soluzione ideale se hai scelto un abito molto semplice e liscio. Questo velo è a strascico e se preferisci puoi rinforzarlo con sottoveli interni per dare più volume.

Piccoli segreti per un velo da sposa perfetto

Ci sono piccoli accorgimenti che forse ancora non conosci: il velo da sposa non deve superare i tre metri di lunghezza se indossato in chiesa. Il tuo matrimonio si svolge in comune? Ecco, in questo caso è sconsigliato. Anche se hai 35 anni o sei al secondo matrimonio è meglio evitare il velo. Scegli un cappellino oppure degli accessori per l’acconciatura. Ad esempio, fermaglietti o cerchietti.

Come scegliere il velo da sposa in chiesa

La tua opinione

Il velo da sposa è un elemento distintivo. Deve abbinarsi all’abito e alla tua personalità. In alternativa, puoi far realizzare questo articolo su misura da un sarto esperto. Ora lascio a te la parola: tu come hai scelto il velo da sposa? Lascia la tua opinione nei commenti.

You may also like:

Be Sociable, Share!

Lascia il tuo commento!