Be Sociable, Share!

Domanda interessante. Di solito tutto parte da una grande passione per la fotografia. Sai di cosa sto parlando vero? Se sei su questo articolo, se sei su un articolo che ha un titolo del genere, vuol dire che hai anche tu la passione per la fotografia.

Per diventare wedding photographer, il fotografo dei matrimoni, questa è una condizione essenziale. Non fai il fotografo come ripiego, non prendi una macchina fotografica in mano perché non hai trovato altro. O meglio, puoi farlo. Nessuno te lo impedisce. Ma il risultato sarà mediocre perché dalla passione nasce il fuoco sacro che ti permette di trasformare ogni scatto in magia.

Il fotografo per matrimoni deve mettere un pizzico di arte in ogni scatto. Deve diventare artista. Ovvero deve rendere ogni scatto un’opera irripetibile. Azzardo un paragone: guardi un Van Gogh e capisci subito che è lui. C’è qualcosa che lo rende unico. I colori, il movimento del pennello, il soggetto. Un quadro di Van Gogh è perfettamente riconoscibile. La stessa cosa deve avvenire con le tue foto.

come si diventa fotografo matrimonio madre della sposa

Quindi questo è il primo passo: stile

Devi maturare uno stile personale, devi trovare la chiave di volta per definire la tua arte. Non puoi essere uguale a un altro fotografo, altrimenti diventi sostituibile. E questo si traduce in un parziale fallimento della tua attività. Il cliente deve scegliere te perché nelle tue foto ha visto qualcosa che gli altri non hanno avuto il coraggio o l’abilità di esprimere.

Certo, è un concetto articolato. Ma soprattutto è un risultato che si ottiene con il tempo. Non puoi iniziare oggi e pretendere di raggiungere questo step domani. Fra una settimana. Ci vogliono anni, ci vuole la gavetta, ci vuole un’esperienza maturata sul campo. Anzi, sui campi. Perché devi avere competenze diverse, devi riuscire a fondere abilità che vanno oltre la semplice fotografia per matrimoni. E devi metterla al servizio di chi vuole una storia da raccontare.

Poi viene la capacità di unire i punti

Nel discorso a Stanford Steve Jobs parla di unire i punti. Ecco, questo è un altro step importante per chi vuole diventare fotografo di matrimoni: unire i punti. Ovvero mettere insieme tutto quello che c’è nella toolbox. Ovvero nella borsa degli attrezzi. Il concetto è semplice: la foto è il risultato del tuo essere fotografo, non è un semplice gesto.

Quando scatti una foto non devi solo contare sulla strumentazione di qualità. Hai investito, hai comprato tutti gli obiettivi e gli accessori necessari per scattare una foto strepitosa di giorno, di notte. All’alba e al tramonto. Hai acquistato la macchina. Anzi, le macchine. Hai tutto quello che ti serve. Ma se punti solo sulla strumentazione hai fallito. Così come hai fallito se punti solo sulla tecnica.

La tecnica fa la differenza. Ti tira fuori dai guai quando devi risolvere un problema. Di più, la tecnica ti permette di evitare situazioni spiacevoli e di trasformare in pixel le tue idee, le tue impressioni, il tuo modo di raccontare la storia che stai vivendo. Ho aggiunto un altro tassello, te ne sei accorto? Interpretazione. La fotografia è interpretazione, non solo tecnica. Mi sbilancio: la fotografia è narrazione, è conoscenza prestata allo storytelling. Hai scattato una fotografia perfetta, tecnicamente ineccepibile, con uno stile personale. Ma non racconta, non interpreta, non dà informazioni aggiuntive sullo stato d’animo di chi è stato immortalato.

come si diventa fotografo matrimonio sposi campagna toscana

Tecnica, cuore, strumentazione. E poi?

Basta questo per diventare un buon fotografo per matrimoni? No, hai bisogno dei clienti. Devi fare marketing, ecco. Crea un portfolio, un sito web, magari un blog come il nostro. Magari una Fan page e un account Twitter. Tutto questo può essere utile per trovare nuovi clienti, per intercettare le persone che cercano sul web un fotografo per matrimoni (magari per trovare nuove idee puoi scaricare il nostro ebook).

Però la migliore forma di marketing per chi fa questo lavoro è un’altra: la soddisfazione dei clienti. Il passa parola che si crea tra le persone soddisfatte del lavoro è potente, è una vera forza della natura. Tutto quello che fai per aumentare i tuoi servizi fotografici non riuscirà mai a superare le opinioni dei clienti soddisfatti. Alla base della buona pubblicità c’è sempre un prodotto o un servizio di qualità: è la condizione essenziale, non puoi farne a meno.

come si diventa fotografo matrimonio make up sposa

La tua opinione

Anche tu fotografo in cerca di un matrimonio? Oppure sei un professionista affermato? Secondo te qual è la soluzione per entrare in questo settore? Lascia la tua opinione nei commenti, condividi con i lettori i tuoi consigli per diventare wedding photographer.

You may also like:

Be Sociable, Share!

Lascia il tuo commento!