Be Sociable, Share!

Non vuoi sposarti in chiesa? Preferisci il matrimonio civile perché è più intimo, economico e meno legato alle tradizioni. E poi, non vuoi rinunciare al fascino di una cerimonia all’aperto. Magari In una location di matrimonio sul mare.

Immagina. Tu e il tuo futuro consorte pronunciate il fatidico “sì”circondati da viole e ciliegi nel pieno della fioritura. Intanto il sole accarezza il tuo viso e un venticello diffonde nell’aria il profumo di salsedine. Tutto questo è possibile, ma è solo il momento culmine di un’unione civile. Prima c’è la trafila burocratica da affrontare. E tu sai quali documenti servono per sposarsi in Comune?

matrimonio civile documenti entrata sposa

Matrimonio civile: tempi e documenti

I tempi per l’organizzazione di un matrimonio civile sono piuttosto brevi. Occorrono circa due mesi di preparazione. Con l’approvazione della legge Bassanini la procedura per la raccolta dei documenti è stata semplificata.

E’ lo stesso Comune a occuparsene. Il primo passo da fare è recarsi presso l’ufficio di Stato Civile del Comune di residenza e chiedere i documenti per la promessa di matrimonio. Ovvero:

  • L’atto di nascita.
  • Il certificato contestuale: comprende residenza, stato libero e cittadinanza.

Se ti stai chiedendo se è necessaria la presenza di entrambi gli sposi, la risposta è no. Basta la partecipazione di uno dei due. In questa fase devi avere carta di identità personale, delega e fotocopia del documento di riconoscimento del tuo futuro coniuge. Dopo, sarà l’ufficio comunale a contattare i diretti interessati per fissare la data del giuramento.

Ora tutto è pronto per il consenso. Per ottenerlo occorrono un testimone e un genitore (entrambi dovranno presentare un documento di identità valido). Qualora dovessi essere orfano devi procurarti una copia integrale dell’atto di nascita. Questa pratica puoi richiederla negli uffici del comune che ti ha dato i natali oppure puoi delegare un parente munito del tuo documento di riconoscimento.

matrimonio civile documenti sposi in campidoglio a Roma

Gli incaricati comunali accerteranno lo stato di libertà dei futuri sposi per capire se ci sono ancora vincoli che riguardano precedenti matrimoni. In seguito provvederanno a elaborare le pubblicazioni. Queste saranno completate con le generalità dei promessi sposi e con il luogo scelto per la celebrazione del matrimonio.

Questi documenti verranno esposti nella bacheca della casa comunale di appartenenza degli sposi per 8 giorni. Le pubblicazioni in passato servivano per evitare che qualcuno in uno stato non consono si sposasse all’insaputa di tutti. Oggi informano semplicemente il paese di una prossima unione.

Tre giorni dopo il termine delle pubblicazioni, l’Ufficiale di Stato Civile rilascia il “nullaosta” al matrimonio. In questo documento si dichiara che la cerimonia nuziale non ha subito alcun tipo di impedimento. Quindi i due fidanzati possono celebrare le nozze entro 180 giorni dalla scadenza della pubblicazione. Pena la decadenza di validità dei documenti. Il mio consiglio? Muoviti con 6 mesi di anticipo rispetto alla data prescelta. Eviterai brutte sorprese.

Il matrimonio verrà celebrato dal sindaco o da un delegato. I testimoni per entrambi gli sposi dovranno essere due.

Quanto costa un rito civile?

Rispetto a un matrimonio in chiesa i costi sono decisamente più contenuti. Dovrai pagare solo le marche da bollo da applicare ai documenti:

  • Marca da bollo di 16,00 euro per le pubblicazioni (se gli sposi fanno parte dello stesso Comune di residenza)
  • Marca da bollo di 0,26 euro per il rilascio del Libretto Internazionale di Famiglia.
  • Marca da bollo di 16,00 euro per richiesta di matrimonio in altro Comune di residenza.

Il rito civile è rapido e non prevede lunghe attese. Quindi puoi escludere dal buget la macchina a noleggio e i decori per il Comune. Di solito, le sedi comunali sono già allestite per questo tipo di cerimonie.

matrimonio civile documenti cerimonia nel parco della tenuta bichi borghesi

La tua opinione

Questi sono i documenti che servono per celebrare un matrimonio civile. Secondo te chi vuole sposarsi in comune dovrebbe sapere altro? Hai dubbi? Lascia la tua opinione nei commenti sarò felice di aiutarti.

You may also like:

Be Sociable, Share!

Lascia il tuo commento!